La pratica dello Yoga è tra gli esercizi fisici e spirituali che più ci permette di ritrovare un rapporto armonioso con il mondo attraverso il benessere del corpo.

Se vogliamo avvicinarci a questa disciplina, così completa e antica, è importante anche conoscere le basi dell’abbigliamento più adatto a praticarla. Inoltre, alcuni accessori specifici e scelti con cura ci permettono di trarre il massimo beneficio durante le asana, ovvero le diverse posizioni che impariamo ad assumere e che liberano la nostra energia, facendoci ritrovare calma e benessere, nel percorso verso una maggiore consapevolezza interiore.

Cosa indossare

Ritroviamo l’equilibrio senza preoccuparci degli ultimi trend, ma cerchiamo comunque di sentirci bene e a nostro agio con gli abiti che che andremo ad indossare. Scegliamo indumenti con le seguenti caratteristiche:

  • Fibre naturali (come il cotone): regolarizzano la traspirazione
  • Colori chiari o tenui: favoriscono il rilassamento e la concentrazione
  • Abiti comodi, non troppo stretti né scollati, che ci permettono di eseguire gli asana senza sforzo

Nel dettaglio, per l’abbigliamento sono consigliate maglie comode, con o senza maniche, non troppo ampie né aderenti. Una t-shirt di cotone andrà benissimo, come anche una canottiera con le spalline larghe. I leggings offrono ampia libertà di movimento: meglio, comunque, acquistarli specifici per lo Yoga, in tessuto naturale. Possiamo anche scegliere una tuta morbida con l’elastico alla caviglia.

L’abbigliamento può considerarsi sicuramente uno dei più importanti Accessori per lo Yoga: è fondamentale sentirsi comodi per muoversi in armonia con il mondo circostante.

Gli altri accessori

Man mano che ci avviciniamo a questo affascinante universo, scopriremo diversi, importanti alleati che rendono unica la nostra scoperta del benessere fisico e mentale.

L’uso di un tappetino ci permetterà, ad esempio, di evitare il contatto diretto con il pavimento e scongiurare dolori alle ginocchia o ai gomiti. Scegliamolo di uno spessore medio, circa 3-4 cm, per garantirci stabilità anche nelle posizioni in piedi.

Lo zafu è un cuscino piuttosto ampio, di forma tonda o rettangolare, con l’imbottitura realizzata in semi naturali di grano saraceno. Viene utilizzato per un maggior comfort durante le posizioni sedute, per dare sollievo agli arti inferiori e alla schiena.

L’ultimo accessorio che consigliamo in questa breve guida è il mattone da Yoga. Chiamato anche blocco, è spesso realizzato in sughero. All’inizio serve per facilitare gli esercizi dove è richiesta molta flessibilità. In seguito, quando si diventa più esperti, è comunque di ausilio per le posizioni più complicate.

Avviciniamoci a questa disciplina con rispetto ed entusiasmo, curando anche i dettagli, come il corretto abbigliamento e i giusti accessori. Iniziamo quindi a cercare l’armonia con noi stessi, per ristabilire quell’equilibrio che troppo spesso vacilla nelle nostre vite caotiche.

Come spiega anche la Federazione Italia Yoga, lo Yoga è una disciplina che non tarderà a svelare il suo potere benefico sul nostro corpo.